Altri corpi recuperati. Mercoledì Barroso a Lampedusa

Lampedusa, emigranti, naufragio
Attualità 07 Ottobre 2013

Proseguono le operazioni di recupero dei corpi nel relitto affondato nelle prime ore di giovedì scorso al largo di Lampedusa. Oggi sono stati recuperati altri 37 corpi dai sommozzatori nel relitto del peschereccio che giace ad oltre 40 metri di profondità davanti all'isola dei Conigli. Il bilancio ufficiale e provvisorio del naufragio al momento è dunque di 231 vittime. "Domani partirò per Lampedusa per vedere con i miei occhi" cosa è successo e cosa "possiamo fare assieme" per risolvere questa situazione. Lo ha detto il presidente della Commissione dell'Unione Europea, Josè Manuel Barroso, in apertura della sessione degli Open Days delle Regioni e dei territori europei. Della tragedia di Lampedusa "i ministri discuteranno domani a Lussemburgo e spero che arriveranno a qualcosa che mostri più coerenza e ambizione in termini di azione per i nostri confini esterni". Così Barroso, all'ANSA, alla vigilia del dibattito sull'immigrazione nel Consiglio Ue di domani e in vista del suo prossimo viaggio nell'isola siciliana, previsto per mercoledì. Intanto continuano anche gli sbarchi in Sicilia. All'alba hanno attraccato al porto di Pozzallo una nave francese con a bordo 29 siriani e un mercantile africano con 171 migranti che avevano soccorso in mare due barconi in difficoltà. Sul mercantile vi erano anche 45 minorenni e 28 donne.

Social

segui mediavideo.it su facebook

segui mediavideo.it su twitter

segui mediavideo.it su google plus