Dal 30 ottobre a Gubbio tutto il profumo di tartufo

Mostra tartufo, Gubbio
Regioni 26 Ottobre 2013

Golosi, buone forchette, amanti della tavola e tartufai sono pronti. Dal 30 ottobre al 3 novembre si riaprono le porte della Mostra mercato nazionale del tartufo bianco e dei prodotti agroalimentari di Gubbio, organizzata dalla Comunità montana Alta Umbria in collaborazione con l’amministrazione comunale eugubina. Protagonista della XXXII edizione della kermesse sarà ancora una volta lui, il nobile tartufo bianco di Gubbio. Un prodotto che si annuncia, dopo un’estate così ricca di piogge, più prelibato che mai. Resta anche per questa edizione la chiave “itinerante” che tanto successo ha riscosso negli scorsi anni: gli aromi del prezioso fungo ipogeo si diffonderanno per tutto il centro storico cittadino, andando di nuovo a profumare piazza Grande e altre location d’eccezione. “Ci sembrava opportuno continuare a creare un flusso verso la parte alta della città, valorizzando allo stesso tempo tutto il centro storico”, ha detto il commissario liquidatore della Comunità montana Alta Umbria, Mauro Severini.

Visitare la Mostra del tartufo significherà vivere un’esperienza a 360 gradi nel mondo dei cinque sensi: banchi d’assaggio, laboratori di cucina, show-cooking, approfondimenti sul mondo dell’enogastronomia, mostre e concerti animeranno quest’anno la rassegna. Oltre agli spazi espositivi dedicati al tartufo, piazza Grande ospiterà pure il “Padiglione degli aromi”, coordinato anche quest’anno dalla “project manager” Cinzia Rosati. La cucina e i suoi sapori saranno rappresentati a Gubbio da due tra i più grandi chef d’Italia: il 1° novembre, per lo show-cooking di piazza Grande, arriva Mauro Uliassi, 2 stelle Michelin, 19 su 20 punti nella guida Espresso, titolare di uno dei più apprezzati ristoranti di pesce del Belpaese, a Senigallia. E il 2 e 3 novembre l’ospite d’eccezione della Mostra, pronto a insegnare i suoi trucchi tra i fornelli, sarà Fabrizio Rivaroli, già protagonista de “La prova del cuoco” e chef in locali prestigiosi e stellati, quali La Locanda delle Tamerici a La Spezia, Le Ciau del Tornavento a Cuneo, l’Hotel Majestic di Madonna di Campiglio fino ad arrivare a Londra, al ristorante Tom’s Kitchen. Da non perdere, per i più piccini, la scuola di cucina per i bambini “Junior Chef”, alle ore 10,30 del 1° e 2 novembre, in piazza Grande.

Un altro spazio importante di questa XXXII edizione sarà riservato al mondo del vino: la sezione eugubina dell’Ais, Associazione italiana sommelier, curerà per ogni giorno della mostra nel “Padiglione degli aromi” allestito in piazza Grande, un viaggio enologico tutto riservato ai rossi e ai bianchi che meglio si sposano con la prelibata trifola. E agli intenditori del vino che vorranno gustarne le delizie.

Il programma ufficiale parte il 30 ottobre alle ore 17 in piazza Quaranta Martiri, con la sfilata del Corteo storico dei Giochi de le Porte di Gualdo Tadino, seguita, alle 18, dall’apertura degli stand espositivi. Alle 18,30 - in piazza Grande - saranno gli Sbandieratori di Gubbio a colorare l’autunno e il primo giorno di mostra, dando anche il via all’ormai tradizionale “gara” tra tartufai, a caccia del tartufo più grande tra quelli esposti. Da giovedì 31 ottobre, gli stand resteranno aperti dalle 9.30 alle 19. Alle ore 18, invece, taglio del nastro per l’VIII mostra micologica, a cura delle Associazioni micologiche eugubina e umbra, per un viaggio a 360 gradi nel mondo dei funghi. “Novità di quest’anno è l’arte della coltelleria, con artigiani che realizzeranno coltelli nel corso della mostra” ha spiegato Roberto Palermi, dell’Associazione micologica.

Social

segui mediavideo.it su facebook

segui mediavideo.it su twitter

segui mediavideo.it su google plus