Philae è sulla cometa 67P Churyumov-Gersimenko

Rosetta, ESA, cometa fonte: ESA
Cultura 12 Novembre 2014

Il lander Philae è atterrato nel pomeriggio italiano (sarebbe più corretto dire "cometato") sul nucleo della cometa 67/P Churyumov-Gersimenko, a soli 4 centimetri dal punto previsto: sono le ottime notizie dal centro di controllo di Philae a Colonia, trasmesse nella diretta dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa). "Confermiamo che il lander è sulla superficie della cometa" ha detto il responsabile delle operazioni della missione Rosetta, Andrea Accomazzo, dal centro di controllo dell'Esa a Darmstadt. E poi ancora "l'atterraggio è stato delicato e dolce e tutto sta avvenendo come previsto: siamo sulla cometa e ci resteremo. Nel frattempo la sonda Rosetta, che si trova sempre ad una distanza di sicurezza dalla cometa, sta scattando le prime foto di Philae su Agilkia, come è stato chiamato il sito di atterraggio.

L'atterraggio sulla cometa è stato accompagnato da un grande applauso, abbracci e strette di mano nel centro di controllo. Dalla superficie della cometa il lander Philae ha inviato il segnale alla sonda Rosetta, che lo ha ritrasmesso a Terra. Nonostante tutti i timori, la discesa è andata bene e l'antenna è correttamente rivolta verso l'alto.

La cometa di Rosetta sembra più antica del previsto, più polverosa di quanto immaginato e potrebbe essersi formata nella stessa regione dei pianeti rocciosi come la Terra: sono le prime conclusioni che arrivano dall'analisi dei suoi grani raccolti dallo strumento italiano Giada (Grain Impact Analyser and Dust Accumulator).

Social

segui mediavideo.it su facebook

segui mediavideo.it su twitter

segui mediavideo.it su google plus