HomeUmbriaGiornata mondiale contro l'abuso e il traffico illecito di droga, i Serd...

Giornata mondiale contro l’abuso e il traffico illecito di droga, i Serd dell’Usl Umbria 1 nel 2023 hanno seguito 1.858 persone

Published on

spot_img

Sono state 1.858 le persone, di cui l’80,8% uomini (1.502) e il 19,2% donne (356), che nel corso del 2023 sono state prese in carico dai Sert (Servizi Tossicodipendenze) dell’Usl Umbria 1. Un dato in leggero aumento rispetto al 2022 dove erano presenti 1.777 pazienti, di cui l’80,2% di sesso maschile (1.426) contro il 19,8% femminile (351).

In occasione della Giornata mondiale contro l’abuso e il traffico illecito di droga, che si celebra il 26 giugno, l’Usl umbria 1 fa il punto ricordando che in tutti i Distretti dell’Azienda sono attivi servizi territoriali dedicati alle dipendenze psicofisiche legali e illegali. Si occupano di prevenzione, cura e riabilitazione di persone che hanno una dipendenza patologica da sostanze illecite (come eroina, cocaina, THC, metanfetamine) e/o lecite (tabacco, alcol, psicofarmaci) e da comportamenti di abuso (gioco d’azzardo). Le prestazioni garantite dal Sert sono esenti da ticket. L’accesso al servizio è diretto (senza transitare per il Cup) e tramite appuntamento telefonando al Servizio. Pertanto non occorre l’impegnativa del medico curante.

I DATI – Sempre nel 2023, il Sert che ha avuto più pazienti è stato quello del Perugino con 856 persone, seguito, rispettivamente, dall’Alto Tevere (340), Alto Chiascio (236), Media Valle del Tevere (158), Trasimeno (151) e Assisano (137). La fascia di età più numerosa è stata quella che comprende tra i 40 e i 44 anni con 256 utenti (13,8%), davanti a quella 35-39 con 254 casi (13,7%). Le meno sono quelle legate agli under 19 con 61 pazienti (3,3%) e agli over 59 con 92 (5%). Le sostanze primarie più utilizzate dai pazienti sono state l’eroina per il 67,4% (1.224 casi), la cocaina per il 16,7% (303) e i cannabinoidi per il 13,6% (248). Gli altri utenti hanno fatto uso di altri oppiacei (0,7%), di crack (0,5%), di benzodiazepine (0,4%), metadone (0,3%), anfetamine (0,1%), allucinogeni (0,1%), altri ipnotici e sedativi (0,1%), ketamina (0,1%) e altre sostanze (0,1%). Nel 2022, invece, la fascia d’età più seguita è stata quella compresa tra i 35-39 anni con 262 utenti (14,7%). Le sostanze più utilizzate sono state l’eroina, per il 70,5% dei casi (1.252 persone), la cocaina con il 15,5% (275) e i cannabinoidi con l’11,4% (203).
Per ulteriori informazioni sui servizi: https://www.uslumbria1.it/servizio/tossicodipendenze-serd/

Ultimi Articoli

“Umbria Film Festival”, le chiavi della città di Montone ad Alice Rohrwacher e stasera al regista Olivier Assayas

La cerimonia di consegna delle chiavi della città ha visto protagonista nella serata di...

Usl Umbria 1, al via la formazione per la nuova Lettera di dimissione ospedaliera

Adeguata in in conformità con il formato del Fascicolo Sanitario Elettronico, rappresenta un miglioramento...

“Interno pompeiano”, a Palazzo Ducale di Gubbio un insolito racconto fotografico delle domus di Pompei

Inaugurata lo scorso 30 giugno, nell'ambito del progetto La Sottile Linea d'Umbria, la mostra...

Il 12 luglio via XX Settembre parzialmente chiusa al traffico, sospeso servizio navetta

Il Comando di Polizia Municipale di Gubbio comunica che, per consentire l’esecuzione di lavori...

Correlati

“Umbria Film Festival”, le chiavi della città di Montone ad Alice Rohrwacher e stasera al regista Olivier Assayas

La cerimonia di consegna delle chiavi della città ha visto protagonista nella serata di...

Usl Umbria 1, al via la formazione per la nuova Lettera di dimissione ospedaliera

Adeguata in in conformità con il formato del Fascicolo Sanitario Elettronico, rappresenta un miglioramento...

“Interno pompeiano”, a Palazzo Ducale di Gubbio un insolito racconto fotografico delle domus di Pompei

Inaugurata lo scorso 30 giugno, nell'ambito del progetto La Sottile Linea d'Umbria, la mostra...