sabato, Maggio 21, 2022
HomeLocalUn Oro per l'Umbria: l'eugubina Linda Cannoni migliore allieva degli Istituti Alberghieri

Un Oro per l’Umbria: l’eugubina Linda Cannoni migliore allieva degli Istituti Alberghieri

“Curiosa, creativa e sempre impegnata a dare il meglio di sé”. E’ così che ci viene presentata Linda Cannoni, nata a Gubbio di appena 18 anni, studentessa all’ultimo anno dell’Istituto Alberghiero di Città di Castello, nella Valle Tiberina e da poco vincitrice di un premio davvero prestigioso.
Domenica scorsa è stata incoronata migliore allieva degli istituti alberghieri in una competizione dove la professionalità e la creatività sono le parole d’ordine.
Nella splendida cornice della Riviera Romagnola, all’interno della Fiera di Rimini, nello sfondo dell’evento “Beer & Food Attraction”, la giovane Chef Linda, con pochi ingredienti, semplici, tradizionali ma sapientemente abbinati e presentati, ha sorpreso la giuria dei “Campionati della Cucina italiana 2022” che l’ha incoronata vincitrice assoluta con il piatto “Uovo affogato alla fiorentina”.
Con Lei l’Umbria vince, per la prima volta, la medaglia d’oro in un concorso nazionale per
allievi e a stringerla per primi, in un abbraccio emozionato e commosso, i suoi insegnanti
Proff. Ascani Emanuele e Sensi Sara che l’hanno guidata ed accompagnata fino al podio
dove ha guadagnato i complimenti del Presidente provinciale dell’ URCU, lo chef Passeri
Giancarlo e il saluto compiaciuto della Presidente Regionale della Federazione Italiana Cuochi la Lady Chef Gianna Fanfano.
Insieme a Linda Cannoni altri due giovani chef dell’Istituto Patrizi Baldelli Cavallotti, Lucaroni Niccolò e Occhineri Elisa, si sono misurati con abilità al ”Contest Alunni speciali” ricevendo un’esplosione di applausi e rappresentando al meglio i valori e le competenze maturate negli anni di scuola. Le congratulazioni a Linda e ai compagni che, insieme a
lei, hanno rappresentato l’Umbria e l’Istituto Patrizi Baldelli Cavallotti a Rimini, sono arrivate anche dal Dirigente del loro Istituto, che li ha preparati e motivati, la Dirigente Prof.ssa Marta Boriosi : “L’alto livello di preparazione, la motivazione e la vocazione di Linda erano garanzia di un ottimo risultato. La medaglia d’oro ci inorgoglisce e ci motiva sempre di più a investire nella selezione, nel lavoro di stimolo e nella formazione di alta qualità”.
Ragazzi talentuosi che hanno dimostrato come per avere successo non serve solo fortuna
ma tanto impegno e dedizione, qualità e doti che Linda possiede e che, seppure ancora
giovane, la rendono pronta ad affrontare, con grinta e motivazione tutte le sfide che questa
professione le riserverà.

notizie