giovedì, Maggio 19, 2022
HomeLocalL’operazione “Biondo Tevere” ha colpito nel segno

L’operazione “Biondo Tevere” ha colpito nel segno

Dopo due anni di stop è tornata la tradizionale iniziativa di ripulitura nel tratto fra i comuni di Città di Castello e San Giustino a Piosina su organizzazione del Fishing Club, altotevere umbro, Arci Pesca Fisa e Pro Loco Piosina

Vecchi televisori, computer completi di tastiera e mouse, biciclette, pneumatici di auto e moto, marmitte e tubi di scappamento accanto a rifiuti tradizionali, plastica, ferro, lamiera e oggetti abbandonati da chi sicuramente non vuole bene all’ambiente, al proprio patrimonio verde e idrico, alla propria comunità. La mattinata, faticosa ma concreta e ricca di soddisfazione per gli organizzatori, si è conclusa con un “bottino” evidente di rifiuti che ora verranno indirizzati nel giusto percorso di smaltimento. In tanti sfidando il maltempo e la “levataccia” domenicale hanno raccolto oggi l’appello delle associazioni Fishing Club Altotevere Umbro, Arci Pesca Fisa e Pro-Loco di Piosina, ideatori ormai da cinque anni dell’iniziativa “Biondo Tevere”, ferma al palo da due anni ed ora tornata ai nastri di partenza con grande successo, finalizzata alla tutela del patrimonio ambientale idrico e territoriale nei pressi delle sponde del fiume tevere che costeggia Città di Castello e San Giustino nella zona di pesca “NoKill” talvolta deturpate dall’incuria o dall’inciviltà. Vere e proprie “sentinelle ambientali” che si sono date appuntamento di prima mattina a Piosina armate di guanti, attrezzi e abbigliamento adatto a questa encomiabile e spontanea azione concreta di ripulitura idrico-ambientale lungo le sponde del tevere per iniziare la giornata senza dubbio diversa dalle altre di grande utilità e significato. “Stanchi ma contenti di aver fatto una bella cosa per la nostra comunità, nei luoghi frequentati da chi pratica sport o semplicemente passeggiate all’aria aperta a contatto con la natura – ha precisato, Francesco Duranti, presidente del Fishing Club altotevere umbro, che ringrazia tutti i partecipanti a nome del comitato organizzatore – ancora una volta abbiamo voluto dimostrare amore per l’ambiente che ci circonda e contribuire a tenerlo pulito ed invitare tutti a farlo evitando scempi gratuiti”. “Cittadini, sportivi, amanti dell’ambiente e delle bellezze naturali che rimediano a danni e inciviltà di persone che senza scrupoli dimostrano di non voler bene alla propria comunità al proprio territorio, una bellissima dimostrazione concreta di senso civico e amore per il territorio che ancora una volta le associazioni dimostrano organizzando iniziative di grande valore e significato come quella di oggi a Piosina che saranno sicuramente ripetute. Le istituzioni sono grate ed orgogliose di tutto questo e proseguiranno sempre con maggiore attenzione a mettere in atto progetti ed iniziative di sensibilizzazione e rispetto all’ambiente”, hanno dichiarato gli assessori allo Sport e Ambiente, Riccardo Carletti e Mauro Mariangeli.

notizie