giovedì, Maggio 19, 2022
HomeCultura & EventiPremio letterario “Città di Castello” a Roma per la diffusione della cultura

Premio letterario “Città di Castello” a Roma per la diffusione della cultura

Il Premio Letterario “Città di Castello”sarà protagonista di un evento che si svolgerà mercoledì 23 marzo alle ore 17 a Roma, ospitato nella suggestiva Sala del Primaticcio di Palazzo Firenze, sede di una delle più prestigiose Istituzioni italiane, la Società Dante Alighieri. Sarà questa l’occasione per presentare agli illustri ospiti e alla stampa della capitale la XVI edizione 2022 del concorso letterario tifernate, divenuto ormai un punto di riferimento nel panorama dei concorsi letterari italiani. L’iniziativa vedrà la partecipazione di illustri personalità del mondo della cultura, del giornalismo, dell’Università che compongono la giuria.

A fare gli onori di casa sarà Alessandro Masi, Segretario generale della Società Dante Alighieri, che è membro della giuria fin dalla prima edizione. Interverranno all’evento, oltre ad Antonio Vella, editore e promotore del Premio Letterario, il sindaco di Città di Castello Luca Secondi, l’assessore alla cultura del Comune di Città di Castello Michela Botteghi; Claudio Pacifico, ambasciatore d’Italia e saggista; Osvaldo Bevilacqua giornalista e conduttore televisivo; Anna Kanakis attrice e scrittrice; Benedetta Rinaldi giornalista e conduttrice RAI; Alfonso Pecoraro Scanio, Presidente della Fondazione Univerde; Pier Luigi Vercesi, giornalista e inviato speciale del Corriere della Sera; Claudio Serafin, docente alla LUISS e scrittore; Mauro Macale, Vicepresidente della Federazione Italiana delle Associazioni e dei Club Unesco; Marinella Rocco Longo, docente dell’Università degli Studi di Roma Tre. Oltre a lanciare il bando delle tre sezioni classiche del Concorso, quella di Narrativa, Poesia e Saggistica, sarà anche l’occasione per presentare le due sezioni speciali del Premio. La prima “Mondi e Culture sulle sponde del Mediterraneo”, che ha come obiettivo quello di promuovere l’interazione tra la cultura italiana e quella araba dei paesi della sponda sud del Mediterraneo, e la seconda“Riprendiamoci il futuro”, dedicata agli Studenti degli Istituti Superiori. Questa sezione è considerata da tutti gli operatori culturali italiani un vero e proprio fiore all’occhiello del Premio Città di Castello, avendo come finalità quelle di incentivare la passione per la lettura e la scrittura nelle giovani generazioni, ma anche di combattere fenomeni sociali quali la disparità e il bullismo. Grazie a questa sezione speciale, realizzata in collaborazione con la Fondazione Visentini di Roma, altre istituzioni si sono interessate alla manifestazione, come ad esempio la Federazione Italiana delle Associazioni e dei Club Unesco che da quest’anno collaborerà con l’Associazione Tracciati Virtuali per la diffusione del bando e delle inizative collaterali al Concorso. Una delle priorità dell’Associazione è quella di favorire l’attuazione del principio di pari opportunità ed equità nel tessuto sociale e di incoraggiare la partecipazione attiva delle categorie definite “protette” (bambini, giovani, anziani, donne, cittadini stranieri residenti in Italia, persone svantaggiate a causa delle loro condizioni fisiche, psichiche, economiche o sociali) riservando loro uno spazio opportuno in ogni attività.

Sede dell’iniziativa: Società Dante Alighieri, Palazzo Firenze – Piazza Firenze 27 – 00186 Roma

notizie