venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeLocalArrivano 34 “parcheggi rosa” a Città di Castello e nelle frazioni per...

Arrivano 34 “parcheggi rosa” a Città di Castello e nelle frazioni per donne incinte e genitori con bambini fino a 2 anni

L’amministrazione comunale ha deliberato l’istituzione degli stalli e ha richiesto il contributo del Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili. Previsti anche sei nuovi spazi per la sosta delle persone con invalidità

Sostare con l’auto nei pressi dei servizi per l’infanzia, degli ambulatori medici, dei parchi e dei giardini pubblici sarà più facile a Città di Castello grazie ai 34 “parcheggi rosa” che l’amministrazione comunale ha deciso di istituire nel capoluogo e nelle frazioni per facilitare gli spostamenti delle donne incinte e dei genitori con figli di età non superiore ai due anni muniti di “permessi rosa”. “L’istituzione dei parcheggi rosa è un segnale di rispetto e di tutela per la genitorialità e per l’infanzia a cui l’amministrazione comunale tiene molto e che dà attuazione alle recenti novità norme introdotte nel Codice della Strada, frutto di una moderna sensibilità nella gestione della mobilità e della sosta urbana”, sottolineano gli assessorati ai Lavori Pubblici, alla Polizia Municipale e alla Viabilità nel dare conto della delibera con la cui la giunta ha stabilito di riservare spazi per la sosta nella fascia oraria 8.00-20.00 dei veicoli al servizio delle donne in stato di gravidanza o dei genitori con un bambino di età non superiore a due anni. Gli assessorati competenti hanno curato insieme la fase della ricognizione delle principali esigenze nel territorio e dell’individuazione dei luoghi dove istituire le aree riservate. E’ stata quindi presentata al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili la richiesta di concessione del contributo previsto dal decreto del 7 aprile 2022 a valere sul fondo creato dalla legge 819/2020: 20 mila euro che saranno destinati ai 34 parcheggi rosa e anche a 6 posti auto per persone con invalidità. L’amministrazione comunale si è potuta candidare al beneficio del finanziamento avendo soddisfatto i requisisti del decreto ministeriale, con particolare riferimento alla deliberazione dell’istituzione dei parcheggi rosa a partire dal primo gennaio 2021 e alla deliberazione dal primo gennaio 2021 al 9 novembre 2021 della creazione di stalli per persone con limitata o impedita capacità motoria, oggetto nel periodo considerato di cinque delibere per sei posti complessivi. “I parcheggi rosa saranno creati ex novo o riservando spazi già esistenti nelle aree di sosta”, evidenziano gli assessorati ai Lavori Pubblici e alla Polizia Municipale, nel chiarire che “verrà dato seguito alla loro istituzione quando, oltre al contributo richiesto, sarà disponibile anche la disciplina riguardante i criteri per il rilascio dei permessi rosa, il contrassegno indispensabile che dovrà esporre chiunque sosterà negli spazi riservati”. I 34 stalli sono stati individuati in tutto il territorio comunale. Nel capoluogo saranno istituiti a piazzale Enrico Ferri (4); in piazza Giuseppe Garibaldi (1); nel parcheggio di viale Leopoldo Franchetti (2); nel parcheggio di viale Armando Diaz (1); nel parcheggio di via Federico Engels (2); nel parcheggio di via Moncenisio (2); nel parcheggio di via Giorgio Vasari (4); in via Don Lorenzo Milani (1); in via Francesco Baracca (1); in viale Sempione (1); in via Nerio Moscoli (1); in viale V.E.Orlando (1); nel parcheggio di via Carlo Collodi (1). Per quanto riguarda le frazioni, saranno istituiti a Trestina (2 nel parcheggio di Piazza Italia, 1 nel parcheggio Don Zefferino Caporali, 1 nel parcheggio in viale Giuseppe Parini, 1 in Via Stati Uniti d’America), a Cerbara (1 in via Antonio Banfi, 1 in via Vincenzo Monti e 1 in via Giovanni Pascoli), a San Secondo (1 in via della Stazione), Cornetto (1 nel parcheggio di via dell’Industria); a Piosina (1 nel parcheggio di Via Sant’Ansano); a Lerchi (1 nel parcheggio di Via Toscana).

notizie