venerdì, Gennaio 27, 2023
HomeLocalScuola Umbra di Amministrazione pubblica diventerà hub formativo per il Ministero della...

Scuola Umbra di Amministrazione pubblica diventerà hub formativo per il Ministero della Pubblica Amministrazione

La prima tappa perugina del tour nazionale “Facciamo Semplice l’Italia. PArola ai territori” organizzata dal Dipartimento della Funzione Pubblica alla presenza del ministro della Pubblica Amministrazione, Paolo Zangrillo, ha segnato una nuova tappa di sviluppo della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica.

La partecipata della Regione Umbria, dedicata alla formazione e aggiornamento continuo dei dipendenti della PA, è stata inserita in un percorso di accreditamento nazionale ed entrerà nelle disponibilità operative sul fronte formazione del Dipartimento della Funzione Pubblica.

Nello specifico, Villa Umbra diventerà un hub formativo di alta specialità che coinvolgerà la Scuola Nazionale di Amministrazione Pubblica e contribuirà a innervare su tutto il territorio nazionale, le buone prassi ottenute da un modello formativo consolidato negli anni e riconosciuto nella sua eccellenza dallo stesso ministro Zangrillo.

“Sono orgoglioso di questo traguardo – spiega Marco Magarini Montenero, amministratore unico della Scuola Umbra di Amministrazione Pubblica – che parte da lontano e premia un percorso di crescita complessivo della Scuola. La proposta di accordo arrivata dal Dipartimento della Funzione Pubblica – prosegue Magarini – premia l’apertura della Scuola oltre i confini regionali avvenuta negli ultimi anni e stabilisce una nuova progettualità in grado di esportare, in modo strutturato, un modello formativo che ha il pregio di tenere conto di tutte le aree della formazione. Dalle nostre aule fisiche e digitali, passa l’aggiornamento del comparto sanitario regionale attraverso il Centro Unico di Formazione e Valorizzazione delle Risorse Umane in Sanità. Nascerà il Centro per le Competenze Digitali, nel quale concentrare attività di alta formazione e affiancamento alla PA, relativamente ai temi specifici della transizione digitale richiesti dalla Missione 1 del PNRR”.

“Vedranno la luce – sottolinea Magarini Montenero – anche i Laboratori di Comunicazione Pubblica: percorsi formativi specialistici, master e workshop tematici per riportare l’informazione pubblica al centro del rapporto strategico fra cittadini e istituzioni. E poi – aggiunge l’amministratore unico – la sfida di portare la formazione nel Metaverso, in particolare sul tema degli “appalti green” e della sanità. A questa progettualità si aggiungerà una summer school, in stretta collaborazione con il Dipartimento della Funzione Pubblica, che avrà l’obiettivo di incidere sulla cultura organizzativa dei dipendenti di alta specialità per una nuova PA”.

“Insomma – conclude Magarini -, siamo di fronte a un percorso sfidante che sta avendo grande respiro grazie anche alla totale sinergia con la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, che sta sostenendo attivamente e con passione la nostra strada verso l’eccellenza nazionale”.

notizie