HomeGubbioMi prendo cura, entra nel vivo il progetto di promozione della salute...

Mi prendo cura, entra nel vivo il progetto di promozione della salute per i dipendenti dell’USL Umbria 1

Published on

spot_img

Il programma è previsto dal Piano Regionale di Prevenzione 2020-2025 (Luoghi di lavoro che promuovono salute). E’ stato avviato presso il Presidio ospedaliero Alto Chiascio e la Casa di Comunità di Marsciano

Favorire la diffusione di corretti stili di vita e l’adozione di scelte salutari tra i dipendenti della Usl Umbria 1: sono questi gli obiettivi del progetto di Promozione della Salute “Mi prendo cura”. Il programma, previsto dal Piano Regionale di Prevenzione 2020-2025 (Luoghi di lavoro che promuovono salute), viene sperimentato in due sedi operative aziendali, ovvero presso il Presidio ospedaliero Alto Chiascio e la Casa di Comunità di Marsciano del Distretto Media Valle del Tevere, con lo scopo di mettere in atto interventi efficaci che possano agire globalmente sui diversi fattori di rischio delle malattie croniche non trasmissibili.

Il progetto, con il quale l’Usl Umbria 1 ha aderito alla Rete Nazionale dei Luoghi di Lavoro che Promuovono Salute (Workplace Health Promotion – WHP) a partire dall’anno 2023, entra nelle vivo in questi giorni avviando un percorso partecipato e condiviso da tutti gli interessati, volto a migliorare gli stili di vita dei lavoratori ed aumentarne il benessere lavorativo. Nella prima fase il gruppo di lavoro a capo del progetto, individuato dalla Direzione aziendale, si è confrontato con gli operatori delle sedi coinvolte mediante la somministrazione di un questionario volto ad individuarne le abitudini di vita così da avere un’opportunità di scambio e riflessione.

Si entra ora nella fase della progettazione partecipata: le azioni da intraprendere verranno individuate mediante il confronto ed il coinvolgimento attivo dei dipendenti grazie ad una serie di incontri organizzati tra giugno ed ottobre. Saranno l’approfondimento ed il confronto infatti a permettere di individuare e mettere in atto le azioni, strutturate e validate, in grado di incidere positivamente sulla salute che risultino più adeguate rispetto a ciascuno ambiente lavorativo.

I temi trattati nell’anno 2024 saranno alimentazione, attività fisica, contrasto al fumo e alle dipendenze. Il progetto successivamente sarà esteso anche alle altre sedi aziendali.

A breve sarà avviata anche una campagna informativa finalizzata a promuovere semplici comportamenti da adottare nel quotidiano, partendo dall’ambiente lavorativo.

Per ulteriori informazioni: www.uslumbria1.it/promozione-della-salute/ambienti-di-lavoro/progetto-mi-prendo-cura-usl-umbria-1-un-luogo-di-lavoro-che-promuove-salute/

Ultimi Articoli

“Umbria Film Festival”, le chiavi della città di Montone ad Alice Rohrwacher e stasera al regista Olivier Assayas

La cerimonia di consegna delle chiavi della città ha visto protagonista nella serata di...

Usl Umbria 1, al via la formazione per la nuova Lettera di dimissione ospedaliera

Adeguata in in conformità con il formato del Fascicolo Sanitario Elettronico, rappresenta un miglioramento...

“Interno pompeiano”, a Palazzo Ducale di Gubbio un insolito racconto fotografico delle domus di Pompei

Inaugurata lo scorso 30 giugno, nell'ambito del progetto La Sottile Linea d'Umbria, la mostra...

Il 12 luglio via XX Settembre parzialmente chiusa al traffico, sospeso servizio navetta

Il Comando di Polizia Municipale di Gubbio comunica che, per consentire l’esecuzione di lavori...

Correlati

“Umbria Film Festival”, le chiavi della città di Montone ad Alice Rohrwacher e stasera al regista Olivier Assayas

La cerimonia di consegna delle chiavi della città ha visto protagonista nella serata di...

Usl Umbria 1, al via la formazione per la nuova Lettera di dimissione ospedaliera

Adeguata in in conformità con il formato del Fascicolo Sanitario Elettronico, rappresenta un miglioramento...

“Interno pompeiano”, a Palazzo Ducale di Gubbio un insolito racconto fotografico delle domus di Pompei

Inaugurata lo scorso 30 giugno, nell'ambito del progetto La Sottile Linea d'Umbria, la mostra...